fbpx

Press > Press


13 Febbraio 2020

Lettera agli azionisti

Bari, 13 Febbraio 2020

Gentile azionista,

                        anche noi come Te siamo azionisti (e peraltro obbligazionisti) della Banca Popolare di Bari. Una Banca che da anni costituisce (anche) il nostro istituto di credito di riferimento; che abbiamo visto crescere (Popolare di Bari è la più grande banca privata del Sud, con 3.300 dipendenti, 350 filiali e 70.000 soci);  a cui siamo “affezionati”.

                       Come ben sai, da qualche mese la Popolare di Bari è stata posta in amministrazione straordinaria ed è ora gestita da Commissari nominati da Bankitalia. Come inoltre sai, da qualche settimana è stato convertito in legge il decreto legge che assegna a Invitalia (sino a)  900 milioni di euro per procedere ad aumenti di capitale sociale in banche del Mezzogiorno, e che insieme ai 700 milioni stanziati dal Fondo Interbancario Tutela Depositi, dovrebbero consentire il “salvataggio” della Banca Popolare di Bari.

                      Questo, è inevitabilmente un momento di grande confusione per i soci. E’ però anche un periodo fondamentale per la sopravvivenza della Banca e quindi per la sopravvivenza del valore azionario di ciascuno di noi. Se, infatti, “il salvataggio” non si concretizzerà, l’Istituto sarà posto in liquidazione e il valore delle azioni sarà irrimediabilmente azzerato. 

                     Noi soci/azionisti –formalmente ancora proprietari della Banca- oggi possiamo fare molto perché Popolare di Bari possa continuare a esistere;   per esempio confermando i nostri depositi e i nostri conti correnti. Nei prossimi mesi, invece, dovrà essere convocata l’assemblea dei soci/azionisti per la trasformazione in società per azioni; per la modifica dello statuto; per l’aumento del capitale sociale; infine per la nomina del nuovo consiglio di amministrazione.   Orbene, in vista di tali “appuntamenti” ciascuno di noi (da solo) ha –evidentemente- poche possibilità di contare e di far sentire la propria voce a tutela              –ribadiamo- del nostro Istituto e soprattutto dei nostri risparmi/investimenti azionari.

                   Abbiamo quindi deciso di costituire un’associazione di soli azionisti della Banca Popolare di Bari, che possa interloquire con i Commissari e con il Governo per evitare che la banca venga posta in liquidazione e/o che il valore delle nostre azioni sia drasticamente ridotto. Un’associazione  che possa essere un piccolo/grande punto di riferimento per gli azionisti per controllare l’evolversi della situazione societaria e l’andamento dei conti.

                   Ti invitiamo quindi a far parte dell’associazione che stiamo per costituire (a nessun costo); ad avere un ruolo attivo/direttivo nella stessa, indicandoci se hai tempo e competenze per dedicarti a questa nostra iniziativa; inoltre, a divulgare ad altri soci che conosci ciò che intendiamo fare, perché evidentemente il presupposto del successo associativo è il maggior numero di associati/azionisti. Trovi di seguito alcuni riferimenti (sito internet e pagina facebook), mentre per la e-mail puoi scrivere a: azionistipopolare@gmail.com

                   Speriamo e confidiamo di averti con noi, perché tutti uniti possiamo e dobbiamo SALVARE la nostra Banca, in modo da recuperare il nostro investimento finanziario!

                                                                                               IL COMITATO DIRETTIVO PROVVISORIO



Condividi:

RICHIEDI
INFORMAZIONI





INFO
CONTATTI

Azionisti Popolare Bari
Via Nicolò Piccinni, 66, 70122 Bari BA
azionistipopolare@gmail.com


realizzato da Elabora Next