fbpx

Press > Press


28 Aprile 2022

Protesta e adesioni alla proposta di assemblea BPB

Oltre 100 adesioni raccolte in poche ore in vista dell’assemblea generale del prossimo 28 aprile

Giuseppe Carrieri:

“Abbiamo organizzato questa manifestazione alla vigilia dell’assemblea che si terrà il 28 aprile perché l’assemblea sarà purtroppo “virtuale”, senza la partecipazione fisica dei soci; quindi oggi facciamo firmare ai soci la scheda di votazione che invieremo a Roma. Una scheda di votazione importante perché noi voteremo “NO” alla proposta di approvazione del bilancio che chiude con 170 milioni di euro di perdite e soprattutto per presentare una nostra lista di candidati”.

“Contestiamo il fatto che dopo 2 anni di gestione commissariale la banca continua con una perdita clamorosa. E’ inaccettabile. Proponiamo come nostri amministratori Di Paola nel CDA e Riccardo Rocca del collegio sindacale. Chiediamo una rappresentanza di soci perché abbiamo bisogno di svoltare assolutamente la gestione di questa banca”.

Video completo:

http://www.norbaonline.it/ondemand-dettaglio.php?i=126897


6 Marzo 2022

Pop.Bari, sit-in azionisti: “Bankitalia non ha vigilato”

Lettera a Visco, ‘titoli rischiosi venduti a clienti ignari’

BARI – Nuovo sit-in degli azionisti e risparmiatori della Banca popolare di Bari. Questa volta la protesta si è spostata davanti alla sede barese della Banca d’Italia “per protestare e chiedere chiarimenti – spiegano – sull’attività di sorveglianza svolta e su come sia stato possibile che titoli illiquidi ad alto rischio siano stati venduti a clienti con basso rischio come innocui titoli liquidi, vero e proprio profilo di miss selling massiva che poteva essere facilmente accertato in sede ispettiva dal semplice esame degli estratti conto inviati”. Gli azionisti chiedono anche chiarimenti “sul ruolo della stessa Banca d’Italia nell’operazione di acquisizione di Banca Tercas, finanziata dagli stessi azionisti per oltre 400 milioni di euro, che ha contribuito pesantemente se non determinato il default della banca”. Nel corso del sit-in una delegazione del Comitato Indipendente Azionisti BPB e AssoBPB ha consegnato al direttore della filiale di Bari della Banca d’Italia una missiva indirizzata al Governatore Ignazio Visco.

fonte: https://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/gallery/foto/1330526/pop-bari-sit-in-azionisti-bankitalia-non-ha-vigilato.html


6 Marzo 2022

Nuova protesta di azionisti e risparmiatori della Banca Popolare di Bari: “Venduti titoli ad alto rischio per basso. Perchè?”

Nel corso del sit-in una delegazione del Comitato Indipendente Azionisti BPB e AssoBPB ha consegnato al direttore della filiale di Bari della Banca d’Italia una missiva indirizzata al Governatore Ignazio Visco

25 febbraio 2022

Si è svolta questa mattina una nuova protesta da parte degli azionisti e dei risparmiatori della Banca Popolare di Bari: i manifestanti si sono dati appuntamenti, secondo quanto riprota l’Ansa, dinanzi alla sede della Banca d’Italia, nel cuore del capoluogo pugliese.

L’intento della protesta era quello di  “chiedere chiarimenti sull’attività di sorveglianza svolta e su come sia stato possibile che titoli illiquidi ad alto rischio siano stati venduti a clienti con basso rischio come innocui titoli liquidi, vero e proprio profilo di miss selling massiva che poteva essere facilmente accertato in sede ispettiva dal semplice esame degli estratti conto inviati”. Gli azionisti vorrebbero anche più informazioni “sul ruolo della stessa Banca d’Italia nell’operazione di acquisizione di Banca Tercas, finanziata dagli stessi azionisti per oltre 400 milioni di euro, che ha contribuito pesantemente se non determinato il default della banca”. Nel corso del sit-in una delegazione del Comitato Indipendente Azionisti BpB e AssoBpB ha consegnato al direttore della filiale di Bari della Banca d’Italia una missiva indirizzata al Governatore Ignazio Visco.

fonte: https://www.baritoday.it/economia/banca-popolare-di-bari-protesta-sit-in-25-febbraio-2022.html


6 Marzo 2022

Banca Popolare di Bari, sit-in davanti Bankitalia: «Trovare soluzione concreta»

Bari – venerdì 25 febbraio 2022

Alla manifestazione le associazioni dei soci AssoBPB, Comitato Indipendente Azioni Popolare Bari, Avvocati dei Consumatori

Comunicato Stampa

Ancora una giornata di mobilitazione e protesta questa mattina per le associazioni dei soci della Banca Popolare di Bari.

Flash mob con striscioni e fischietti davanti alla sede di Bari della Banca d’Italia. A seguire una delegazione (composta dal presidente di AssoBPB Carrieri, dal presidente del Comitato Indipendente Azioni Popolare Bari Daddario e dal presidente degli Avvocati dei Consumatori Romito) ha incontrato il direttore della filiale Bankitalia di Bari Sambati e consegnato una lettera di protesta.

«Abbiamo voluto ricordare a Bankitalia – ha dichiarato Carrieri – che è corresponsabile nella vicenda Banca Popolare di Bari da tanti punti di vista. E pertanto deve essere al fianco dei 70 mila soci per cercare una qualche soluzione concreta alla vicenda».

fonte: https://www.bariviva.it/notizie/banca-popolare-di-bari-sit-in-davanti-bankitalia-trovare-soluzione-concreta/


23 Dicembre 2021

Popolare di Bari, sit-in del 22 Dicembre 2021


Ancora un presidio di AssoAzionistiBPB e Comitato Indipendente Soci BPB per protestare sotto la sede di Bari della Banca Popolare, in concomitanza con la riunione del CdA per la nomina del nuovo AD.

Protesta azionisti Banca popolare di Bari Dicembre 2021

Siamo fortemente preoccupati per le sorti della nostra banca. Ci giungono voci di perdite nel 2021 di oltre 200 milioni di euro e dell’assoluta inadeguatezza del piano di rilancio della Banca portato avanti dal neo azionista di maggioranza. Apprendiamo, inoltre, con sfavore, della nomina quale AD del signor Carrus che riteniamo inadeguato al ruolo, essendo stato l’AD di Veneto Banca, poi posta in liquidazione coatta amministrativa. Ci appelliamo ancora una volta a tutti i rappresentanti parlamentari pugliesi, essendo ormai Popolare di Bari una banca pubblica e controllata dallo Stato. Intervenite sul Governo per salvare BPB ed evitare un secondo default, nonché per consentire ai 70.000 incolpevoli soci di avere un ristoro delle enormi perdite finanziarie subite. Siamo di fronte a una vicenda assurda, nella quale la banca, i soci, i dipendenti stanno addirittura rimpiangendo l’intervento dello Stato che attraverso MCC disprezza 70.000 azionisti e dimostra di essere incapace di rilanciare la più importante banca della nostra Cittá e della nostra Regione”.


16 Dicembre 2021

Pop Bari, la proposta di ASSO Azionisti BPB : “Lo Stato ci rimborsi col Fondo conti dormienti”

L’intervento del Presidente Giuseppe Carrieri ai microfoni RAI TGR Puglia del 15/12/2021

https://www.rainews.it/tgr/puglia/video/2021/12/pug-banca-popolare-bari-azionisti-1c96e7a0-c7f0-4466-8ed3-4e63b58d70c7.html


25 Settembre 2021

Banca Popolare di Bari, manifestazione di protesta dei risparmiatori

Di Francesco Magrone – 25 Settembre 2021

Protesta sotto la sede della Banca Popolare di Bari in corso Cavour da parte dei clienti che hanno visto dilaniare i loro risparmi. Presente anche l’ex consigliere comunale di Forza Italia l’avvocato Giuseppe Carrieri.

Lo sconforto e la rabbia dei presenti si percepisce in ogni intervento o commento: “Ci hanno rubato anni di risparmio” sostiene uno dei manifestanti presenti. “Siamo clienti della popolare di Bari da intere generazioni, nessuno si aspettava di vivere questa situazione – prosegue una signora” .
L’avvocato Carrieri, ha partecipato alla protesta non solo come rappresentante politico, ma anche come cliente dell’Istituto bancario. Carrieri è intervenuto invitando i presenti a continuare la protesta e a far sentire la propria voce attraverso una serie di manifestazioni di protesta e “se è necessario, anche organizzando un pullman per Roma”.
La protesta è stata pacifica ed ordinata senza creare disagi alla viabilità.
Dopo aver fatto il punto della situazione, i manifesti si sono dileguati ordinatamente, dandosi appuntamento al prossimo incontro.

Fonte: pugliain.net


25 Settembre 2021

Banca Popolare di Bari, dimissioni del collegio sindacale: convocata assemblea dei soci per il 25 settembre

dalla Redazione di BariToday – 22 settembre 2021

A darne notizia, in una nota, AssoAzionisti BpB, Comitato Indipendente Azionisti BpB e Avvocati dei consumatori: “Una situazione incredibile – sostengono – che il nuovo socio di maggioranza (Mcc) non riesce a gestire a discapito dei 60mila soci di BpB, della Clientela e del personale”

Il collegio sindacale della Banca Popolare si è dimesso e, a causa del passo indietro, è stata convocata per il prossimo 25 settembre un’assemblea dei soci per l’elezione di 3 nuovi sindaci e del presidente del collegio. A darne notizia, in una nota, AssoAzionisti BpB, Comitato Indipendente Azionisti BpB e Avvocati dei consumatori: “Una situazione incredibile – sostengono – che il nuovo socio di maggioranza (Mcc) non riesce a gestire a discapito dei 60mila soci di BpB, della Clientela e del personale”.

“Le associazioni dei soci della Banca Popolare di Bari (coordinatesi tra loro) hanno richiesto da settimane, inutilmente, un incontro urgente al presidente del MediocreditoCentrale, per rappresentare la grave situazione in cui versa BpBari,  che impone il radicale cambiamento della governance societaria. Di fronte però all’assoluto silenzio di MCC , hanno proposto una lista alternativa di sindaci della Banca indicando: Riccardo Rocca, quale presidente, Michelangelo Liuni e Michele Suriano quali sindaci, tutti stimati commercialisti”.


25 Giugno 2021

Protesta del 24 giugno 2021

Oggi abbiamo protestato sotto la sede della Banca e chiesto le dimissioni del CDA. Trovate scritte qui le motivazioni.


8 Aprile 2021

Crac Popolare Bari, Bergomi incontra le associazioni. Carrieri: “Un primo passo verso i 60mila soci”

Si é svolta oggi la prima riunione in videoconferenza tra le associazioni dei soci di Banca Popolare di Bari e i nuovi amministratori eletti a Ottobre. L’Amministratore Delegato Bergami ha annunciato il prossimo insediamento di un tavolo di conciliazione tra la Banca e i soci in difficoltà finanziaria, finalizzato a ristorare parzialmente le perdite subite a seguito dell’azzeramento del capitale sociale di Banca Popolare di Bari.

Hanno partecipato alla video riunione le associazioni AssoAzionisti BPBari, Praesidium, Consumer, AvvocatideiConsumatori. La video riunione è stata poi aggiornata al 16 aprile per l’esame delle proposte concrete che la Banca intende proporre.

“Siamo parzialmente soddisfatti dell’incontro odierno – ha dichiarato Giuseppe Carrieri Presidente di AssoAzionistiBPBari – in quanto è almeno un primo passo della nuova gestione di Banca Popolare nei confronti dei 60mila soci che in pochi anni hanno perso tutti i risparmi investiti in azioni BPB”.

“Nei prossimi mesi, pretendiamo però che la Banca possa in qualche modo ristorare gran parte dei 60mila soci (anche con servizi finanziari dedicati e agevolati) per evitare di ingolfare i tribunali di migliaia di cause contro il nostro istituto di credito e chiediamo quindi l’apertura di in tavolo di conciliazione dedicato indistintamente a tutti i soci. Inoltre – prosegue Carrieri – vorremmo che la Banca fosse più trasparente e facesse conoscere i dati di bilancio per verificare l’andamento societario e si strutturasse effettivamente come Banca del Sud, dedicata a famiglie e imprese del Sud, che mai come in questo momento necessitano di canali di finanziamento idonei a superare la crisi conseguente alla pandemia sanitaria in corso”.