fbpx

Press > Press


25 Giugno 2021

Protesta del 24 giugno 2021

Oggi abbiamo protestato sotto la sede della Banca e chiesto le dimissioni del CDA. Trovate scritte qui le motivazioni.


8 Aprile 2021

Crac Popolare Bari, Bergomi incontra le associazioni. Carrieri: “Un primo passo verso i 60mila soci”

Si é svolta oggi la prima riunione in videoconferenza tra le associazioni dei soci di Banca Popolare di Bari e i nuovi amministratori eletti a Ottobre. L’Amministratore Delegato Bergami ha annunciato il prossimo insediamento di un tavolo di conciliazione tra la Banca e i soci in difficoltà finanziaria, finalizzato a ristorare parzialmente le perdite subite a seguito dell’azzeramento del capitale sociale di Banca Popolare di Bari.

Hanno partecipato alla video riunione le associazioni AssoAzionisti BPBari, Praesidium, Consumer, AvvocatideiConsumatori. La video riunione è stata poi aggiornata al 16 aprile per l’esame delle proposte concrete che la Banca intende proporre.

“Siamo parzialmente soddisfatti dell’incontro odierno – ha dichiarato Giuseppe Carrieri Presidente di AssoAzionistiBPBari – in quanto è almeno un primo passo della nuova gestione di Banca Popolare nei confronti dei 60mila soci che in pochi anni hanno perso tutti i risparmi investiti in azioni BPB”.

“Nei prossimi mesi, pretendiamo però che la Banca possa in qualche modo ristorare gran parte dei 60mila soci (anche con servizi finanziari dedicati e agevolati) per evitare di ingolfare i tribunali di migliaia di cause contro il nostro istituto di credito e chiediamo quindi l’apertura di in tavolo di conciliazione dedicato indistintamente a tutti i soci. Inoltre – prosegue Carrieri – vorremmo che la Banca fosse più trasparente e facesse conoscere i dati di bilancio per verificare l’andamento societario e si strutturasse effettivamente come Banca del Sud, dedicata a famiglie e imprese del Sud, che mai come in questo momento necessitano di canali di finanziamento idonei a superare la crisi conseguente alla pandemia sanitaria in corso”.


31 Gennaio 2021

BpB, l’associazione degli azionisti: “Usare il credito d’imposta per risarcire chi ha perso tutto”


31 Gennaio 2021

Tavolo di concertazione per i soci della Banca Popolare di Bari

28-01-2021

Un tavolo di conciliazione per risarcire i soci della Banca popolare di Bari. Lo chiede l’associazione degli azionisti Assoazionisti Bpb di Bari, per bocca del presidente, Giuseppe Carrieri

http://www.norbaonline.it/ondemand-dettaglio.php?i=105269#.YBO23pQPnOI.whatsapp


31 Gennaio 2021

Crac Popolare di Bari, via al secondo processo il 28 gennaio. AssoAzionisti: “Ai soci danno morale e materiale”

Doveva iniziare il 28 Gennaio il secondo procedimento penale nei confronti degli amministratori della Banca Popolare, imputati di alcuni reati commessi negli anni 2016 e 2017. Peraltro la particolaritá di questo ulteriore processo, é che la Procura intendeva estendere le sanzioni penali altresì e direttamente a Banca Popolare di Bari, stante la posizione apicale degli amministratori coinvolti. Ancora una volta però, le carenze infrastrutturali della giustizia italiana hanno imposto il differimento del processo al 30 Marzo 2021 e ancora una volta quindi migliaia di soci dovranno prolungare l’attesa per avere Giustizia. AssoBPB, associazione di soci della Banca Popolare di Bari, intende rappresentare la grande amarezza per la.situazione creatasi, che vede appunto migliaia di soci aggrapparsi alle vicissitudini penali, nella speranza di avere un qualche ristoro dei danni patrimoniali e morali sofferti. E intende, ancora una volta sollecitare il nuovo management di BPB, all’apertura di un serio e concreto tavolo di conciliazione con i 60mila soci della Popolare di Bari, per evitare che tantissimi risparmiatori traditi debbano appellarsi ai tribunali per avere giustizia. AssoBPB evidenzia, peraltro, come dal rinnovo della governance della Banca (operato mesi fa dal socio di maggioranza assoluta, MedioCreditoCentrale) i soci e i dipendenti ancora non hanno registrato particolari effetti positivi e che su tali due pilastri dovrebbe basarsi il rilancio di Banca Popolare di Bari. Invece si ha notizia che molti soci chiudono i conti con la Banca, essendo assolutamente abbandonati a se stessi; e che nuove responsabilitá manageriali vengono affidate a soggetti esterni che non hanno specifiche conoscenze del territorio e che hanno giá dimostrato di essere poco efficaci e capaci. AssoBPB lancia dunque un preallarme finalizzato a evitare che, l’intervenuto salvataggio di Popolare di Bari da parte dello Stato e del Fondo Interbancario, con le enorme sacrificio finanziario dei soci, si trasformi in una lenta agonia a discapito sempre dei soliti noti: soci, dipendenti, contribuenti. Serve un vero e deciso cambio di marcia nella gestione della Banca e occorre lavorare duramente per consentire a Popolare di Bari di risollevarsi. Il Direttivo AssoAzionistiBPB.


12 Ottobre 2020

“Come si vota”


12 Ottobre 2020

Ultime ore per votare il nuovo Cda della Banca Popolare di Bari: è battaglia tra le liste (Baritoday)

Ultime ore per il voto con cui si rinnoveranno Consiglio di amministrazione e collegio sindacale della Banca Popolare di Bari, superando così la fase del Commissariamento dopo le inchieste che hanno portato agli coinvolto l’ex presidente e l’ex direttore generale dell’istituto barese, Marco e Gianluca Jacobini.

I 65mila soci, entro domani, sono chiamati a scegliere i nuovi amministratori della banca. Tra le tre liste in campo, oltre a quella proposta  dal principale azionista della banca, MedioCredito Centrale, con la proposta dell’ex capo della Polizia Gianni De Gennaro alla presidenza, c’è anche quella avanzata da AssoAzionisti Bari con l’ex amministratore di Aeroporti di Puglia, Domenico Di Paola, nel ruolo di presidente. 

“Abbiamo dunque deciso di presentare una nostra lista – dice Giuseppe Carrieri, presidente di AssoAzionisti –  per dimostrare che Bari e la Puglia sono ancora in grado di individuare buoni amministratori locali. Quasi tutti i nostri candidati al cda e al  collegio sindacale sono soci della Banca e sanno esattamente cosa si dovrá fare nei prossimi anni per far crescere la Banca e quondi per risarcire almeno in parte i tantissimi piccoli soci della Popolare, traditi e derubati. È questo che ci distingue radicalmente dalla lista presentata dal MedioCreditoCentrale. Una lista, quest’ultima, senza soci e che si limiterá all’ amministrazione ordinaria della Banca”.“


30 Settembre 2020

Popolare di Bari, Assoazionisti presenta le liste per Cda e collegio sindacale. Carrieri: «Si voti in filiale» (BARIVIVA)

amministrativo Annamaria Bonomo, del professor Umberto Ruggiero, ex rettore del Politecnico di Bari, dell’avvocato Vittoria Giustiniani, milanese e socio dello studio Bonelli erede Pappalardo, e dell’avvocato Giuseppe Carrieri, presidente Assoazionisti Bpb. A eccezione di Giustiniani, tutti gli altri sono baresi e soci della Banca popolare di Bari.

Per il collegio sindacale è stato, invece, proposto alla presidenza Riccardo Rocca, commercialista di Milano e tra i massimi esperti in Italia di tutela dei soci di istituti di credito (Monte dei paschi di Siena, Banche Venete, Banca Carige, ecc). In lista anche Michelangelo Liuni, commercialista e imprenditore barese, e Adriana Rosati Tarulli, commercialista barese e membro di collegi sindacali di importanti imprese pugliesi. Come membri supplenti figurano Michele Suriano e Caterina Cicinelli, entrambi di Bari.

Assoazionisti Bpb, poi, accende un riflettore sulle procedure di voto, chiedendo «Agli attuali commissari della banca di garantire a tutte le liste in campo eguali condizioni ed eguali possibilità, così da consentire ai soci di esercitare al meglio il proprio diritto di voto», è scritto in una nota. Le attuali modalità di voto, infatti, prevedono che chi fra i 65mila soci della banca deciderà di esprimere la propria preferenza invii la scheda per corrispondenza oppure con posta elettronica certificata dopo averla scannerizzata. Non è previsto, al momento, il voto “fisico” nelle filiali della banca.

Il presidente dell’associazione degli azionisti della Popolare di Bari, Giuseppe Carrieri, precisa: «Ci sono inchieste penali in corso, per la banca è un momento nero. C’è bisogno che il maggior numero di soci partecipi a queste votazioni: non abbiamo capito perché i commissari abbiano previsto il voto per corrispondenza o in via telematica. Dobbiamo consentire anche ai soci che non sono dotati di strumenti informatici di poter votare. Come è accaduto pochi mesi fa, per la trasformazione della banca in Spa, chiediamo che venga consentito il voto nelle filiali, che agevolerebbe moltissimo la partecipazione. In questo momento abbiamo bisogno di trasparenza e competenza, perché la banca necessita di un forte slancio per consentire ai tanti soci che, come noi, hanno perso tutto, di avere la speranza di recuperare qualcosa».


30 Settembre 2020

Governance della nuova Banca Popolare di Bari, AssoAzionisti presenta lista: “Di Paola sia il presidente“ (BARITODAY)

Una lista di nominativi per le principali cariche sociale della rinnovata Banca Popolare di Bari dopo il commissariamento dovuto alle inchieste che hanno travolto gli ex vertici dell’istituto di credito: è quanto presentato dall’AssoAzionisti BpB che propone l’ingegner Mimmo Di Paola, già a capo di Aeroporti di Puglia, alla presidenza della banca. Ad illustrare l’elenco è stato il presidente dell’associazione, Giuseppe Carrieri. Si tratta di uno dei tre elenchi avanzati pubblicamente: uno di questi è stato proposto dal principale azionista della banca, MedioCredito Centrale, con la proposta dell’ex capo della Polizia Gianni De Gennaro alla presidenza.

Nella lista proposta da AssoAzionisti BpB fanno parte anche la professoressa di Diritto Amministrativo Annamaria Bonomo.  il professor Umberto Ruggiero,ex Rettore del Politecnico di Bari, l’avvocato Vittoria Giustiniani, milanese e socio dello Studio Bonelli Erede Pappalardo e lo stesso Carrieri.


30 Settembre 2020

Lista AssoAzionisti BPB Bari

In vista dell’assemblea dei soci della Banca Popolare di Bari del 15 ottobre 2020, convocata per l’elezione del nuovo consiglio di amministrazione, del Presidente della Banca e del collegio sindacale (dopo 9 mesi di commissariamento disposti da Bankitalia), AssoAzionisti BPB Bari conferma di aver presentato una propria lista di nominativi per le cariche sociali.
Si tratta dell’Ing. Mimmo Dipaola, per il ruolo di Presidente della Banca, della Prof.ssa di Diritto Amministrativo Annamaria Bonomo, del Prof. Umberto Ruggiero, ex Rettore del Politecnico di Bari, dell’Avvocato Vittoria Giustiniani, milanese e socio dello Studio Bonelli Erede Pappalardo, dell’Avvocato Giuseppe Carrieri, Presidente AssoAzionisti BPB Bari.
Ad eccezione dell’Avv.Giustiniani, tutti gli altri nominativi sono baresi e sopratutto soci della Banca Popolare di Bari e posseggono i requisiti di indipendenza nonché professionalitá prevista dalla.normativa in vigore.
Per il collegio sindacale, é stato invece proposto per il ruolo di Presidente il Dott. Riccardo Rocca, commercialista di Milano e massimo esperto in italia di tutela dei soci di istituti di credito (MPS, Banche Venete, Banca Carige, etc), il Dott. Michelangelo Liuni, commercialista e imprenditore barese, la Dott.ssa Adriana Rosati Tarulli, commercialista barese e membro di collegi sindacali di importanti imprese pugliesi.
Membri Supplenti, il Dott. Michele Suriano e la Dott.ssa Caterina Cicinelli entrambi di Bari.

AssoAzionisti BPB Bari chiede agli attuali Commissari della Banca, di garantire, a tutte le liste in campo, eguali condizioni ed eguali possibilitá, cosí da consentire ai soci di esercitare al meglio il proprio diritto di voto.
In questa ottica chiede di far conoscere adeguatamente ai soci l’indizione delle operazioni di voto per l’elezione del cda e del collegio sindacale (operazioni di voto possibili sino al 13 Ottobre) e sopratutto di agevolare effettivamente l’accesso al voto, consentendo ai soci di votare (come giá fatto pochi mesi fa in occasione della trasformazione in S.p.A.) presso tutte le filiali della Banca e non solo con modalitá digitali, estremamente complesse per tutta una serie di soggetti.
Riteniamo infatti che la piú ampia partecipazione dei 65mila soci all’elezione della nuova governance della banca, consenta la migliore scelta dei candidati piú idonei a ricoprire ruoli cosi importanti e delicati.

ASSOAZIONISTI BPB BARI